Dal terremoto può nascere bellezza? L’esempio del Val di Noto

Giorno 16 maggio 2017 abbiamo svolto un’attività didattica insieme agli alunni dell’Istituto Comprensivo Brianza di Bollate (MI).
L’attività dal tema “Dal terremoto può nascere bellezza? L’esempio del Val di Noto” della durata di circa 1 ora e mezza si è articolata in due fasi.
In un primo momento, il geologo prof. Smaldone dopo aver fornito le nozioni tecniche relative al terremoto quale fenomeno naturale, ha presentato le caratteristiche geofisiche e morfologiche del Val di Noto, facendo riferimento al tragico sisma dell’ 11 Gennaio 1693.
Al suo intervento, ha fatto seguito quello di Corrado Zuppardo che, attraverso una costante interazione con gli alunni, ha illustrato le peculiarità architettoniche e topografiche dell’area interessata con riferimenti alle città di Noto, Catania, Ragusa e altre ancora.
Gli alunni, indirizzati dal relatore e dalla docente di classe, prof.ssa Cantamessa, sono stati invitati a contestualizzare il periodo storico e hanno avuto l’opportunità di constatare mediante la cartografia dell’epoca , selezionata allo scopo, le caratteristiche delle città medievali: strade, mura, torri, ubicazione.
La fase successiva ha visto come protagonisti i ragazzi che, indossati i panni di “ piccoli architetti” sono stati chiamati a proporre delle soluzioni di “ricostruzione”; divisi in tre gruppi si sono cimentati nell’impresa e i risultati sono stati sorprendenti!
La presentazione si è conclusa con un breve video sulla ricostruzione della Cattedrale di Noto a dimostrazione che la bellezza del passato è ancora possibile e con un gratificante applauso da parte dei nostri amici.

 

Rosy Cantamessa

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *